Ecco il videoracconto a cura di Guglielmo Bianchi della serata con Mauro Ottolini e Vincenzo Vasi

Dal 21 Dicembre 2018, ogni venerdì presso il Relais Villa Delle Rose - Lecce

Dopo 13 anni in giro per la Puglia, portando la musica in tutti i luoghi, il Locomotive Jazz Festival ha trovato anche un luogo fisico dove incontrarsi, per ascoltare e assaporare il jazz, fra vecchi amici che in questi anni si sono conosciuti attraverso il festival e condividono la stessa passione per la musica.

Tantissime le sorprese, come l’ospite misterioso che una volta al mese si inserirà nella serata rendendola irripetibile e la notte "Carte Blanche" che permetterà a un artista di realizzare un evento a sua misura.

L’inaugurazione del 21 dicembre è affidata al sax di Raffaele Casarano e al pianoforte di Mirko Signorile che apriranno le porte del Jazz Club insieme al primo OSPITE MISTERIOSO, facendo partire così una nuova avventura del Locomotive che da sempre trova nella musica l’ambiente naturale per trovarsi e ritrovarsi

Ecco la prima notte del Jazz Club Locomotive: Raffaele Casarano, Mirko Signorile e l'ospite a sorpresa Giuliano Sangiorgi hanno riempito di vibrazioni la nostra casa, il nostro piccolo tempio del jazz.
Vi aspettiamo ogni venerdì con un nuovo carico di emozioni, che solo la musica può regalarci.
Il videoracconto a cura di Guglielmo Bianchi

Al Jazz Club Raffaele Casarano e Mirko Signorile con l'ospite misterioso Peppe Servillo.
Il videoracconto a cura di Guglielmo Bianchi

Locomotive Jazz Festival 2006: la prima edizione del festival

Locomotive Jazz Festival 2007 - Voyage: il jazz salentino incontra il jazz internazionale

Locomotive Jazz Festival 2008 - Locomotive Percussion Orchestra & Apres la Classe

Locomotive Jazz Festival 2008 - Locomotive Percussion Orchestra & Aye Aye + Sissi Chiummo

Locomotive Jazz Festival 2008 - Locomotive Percussion Orchestra & Giovanni Imparato

Il jazz, che jazz! Questo video ci riporta al 2009, con l'interpretazione di Cesko (from Apres la Classe) di un brano travolgente: "E se domani..."

Era la quarta edizione del Locomotive Jazz Festival, ancora piccolo piccolo, ma con una gran voce!

Ecco la tappa tricasina del progetto originale Locomotive Jazz Festival "From Station To Station".
La musica Locomotive ha percorso negli anni tutto il Salento e oltre, portando il progetto di un jazz alla portata di tutti in un viaggio itinerante.
Qui i protagonisti sono Dell'Anna, Casarano e Paolo Fresu. Era il 2009.

Era il 2009 e il Locomotive Jazz Festival compiva quattro anni.
Quell'edizione, calda e sensazionale, è raccolta in due filmati (questa è la prima parte) che ci riportano ai suoni e alle emozioni di una lunga notte.
La festa finale s'intitolava "Orfeo, il nomade" e la Locomotive Percussion Orchestra, diretta da Giovanni Imparato con la direzione artistica di Alessandro Monteduro incontra Cesko (from Après la Classe) & ITALO SCONNECTION BIG BAND, diretta da Luigi Bubbico.

Il risultato è un'esplosione di suoni ed energia. Buona musica a tutti!

Era il 2009 e il Locomotive Jazz Festival compiva quattro anni.
Quell'edizione, calda e sensazionale, è raccolta in due filmati (questa è la seconda parte) che ci riportano ai suoni e alle emozioni di una lunga notte.
La festa finale s'intitolava "Orfeo, il nomade" e la Locomotive Percussion Orchestra, diretta da Giovanni Imparato con la direzione artistica di Alessandro Monteduro incontra Cesko (from Après la Classe) & ITALO SCONNECTION BIG BAND, diretta da Luigi Bubbico.

Il risultato è un'esplosione di suoni ed energia. Buona musica a tutti!

Locomotive Jazz Festival 2011 - "JAZZ CIRCUS"

VI EDIZIONE | 2.3.4.5 AGOSTO 2011

direzione artistica:Raffaele Casarano
produzione e ufficio stampa: Coolclub.it
general management: Alessandro Monteduro
coordinamento generale: Giuseppe Casarano
consulenza artistica: Luca Devito

Il progetto ‘Villaggio dei 5 Sensi’ nasce con l’obiettivo di raccontare tramite l’arte, linguaggio universale per eccellenza, il territorio pugliese.
I Partner culturali del Locomotive Jazz Festival, e nello specifico del ‘Villaggio dei 5 Sensi’, hanno l’opportunità di raccontare la propria storia e i prodotti che li hanno resi famosi al mondo, attraverso l’arte visiva, quella musicale, proiezioni video e installazioni pubblicitarie.

Perchè vista, gusto, olfatto, udito e tatto siano ancora una volta i protagonisti del ‘Villaggio dei 5 Sensi’, alcuni spazi organizzati accolgono durante il Festival i produttori e gli artisti: promuovere la Cultura significa promuovere il territorio.

Showing 1–16 of 71 results